Media

“Exposure Notification Privacy Act” | COVID-19 | App “Immuni”

Share this news

COME DOVREBBE FUNZIONARE L’APP ITALIANA IMMUNI. START MAGAZINE di Barbara Battaglini
“L’errore è pensare che Google o Apple possano risolverci i problemi del Covid”, commenta Isabella De Michelis, CEO e fondatrice di ErnieApp, che con la sua start up ha dichiarato guerra ai colossi del Web. Il suo obiettivo è creare un sistema trasparente di raccolta dei dati, che riporti nella cabina dei comandi l’utente finale, il quale può decidere in ogni momento a chi dare o non dare i suoi dati.

“Le persone”, aggiunge de Michelis, “devono misurare il loro tornaconto in modo tangibile per essere coinvolti e motivati. È solo una questione di incentivi e farli diventare trasparenti è la giusta logica. Se vuoi che il servizio sanitario nazionale possa aiutarti se ti ammali, il SSN ha bisogno della tua collaborazione e questa collaborazione si traduce anche usando la app Immuni. Unendo le forze siamo più forti e reattivi. Quindi uniamo le forze. È una specie di patto. Va compreso come tale. Va rinnovato continuamente. La narrativa è importante e deve essere improntata alla semplicità cosi che anche la casalinga di Voghera la comprende. E lei, con i suoi click, conta tanto quanto quello con il PHD di Stanford. L’importante nel digitale è capire che ogni singola identità digitale ha valore”.